martedì 26 settembre 2017    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
scoprinatura con Enzo Resta
scoprinatura in Valle Tanaro con Enzo Resta
scoprinatura di Enzo Resta - Valle Tanaro
     
Valle Tanaro
    
Il territorio amministrato dalla Comunità Montana Alta Val Tanaro è dominato dalle Alpi Liguri che, a dispetto del nome, si estendono per lo più in Piemonte. Cerniera fra l’Appennino e le Alpi, la catena è caratterizzata da una flora che unisce piante tipicamente alpine a specie mediterranee. Le principali montagne della zona sono il Marguareis (la più alta del territorio con i suoi 2651 m), segue Cima delle Saline, il Mongioie e il Pizzo d’Ormea, da queste vette è possibile, in giornate terse, scorgere il mare all’orizzonte. Particolari per il loro aspetto dolomitico, sono amate dagli speleologi per l’impressionante sistema ipogeo numerose sono le cavità naturali presenti, di cui molte ancora inesplorate. Anche l’escursionismo può essere praticato a molti e diversi livelli, godendo di panorami mozzafiato. Si attraversano antichi borghi, come Briga Alta, Viozene e Upega, ricche storie, terra di tradizione e cultura alpina. Tra una passeggiata e l’altra non può mancare una sosta al Castello Reale in Val Casotto che, nato nell’XI secolo come Certosa, diventò possesso dei Savoia nel 1837 e residenza estiva della corte. Il centro storico di Ormea è segnato dai cosiddetti “trevi” ( carrugi )  ed è oggi disseminato di particolarissime statue contemporanee realizzate con il marmo nero di una cava locale. A Nucetto, Perlo, Priola ed Ormea si incontrano resti di castelli alternati a quelli di antiche torri saracene.  In Valle Tanaro meritano di essere visitati i nuclei abitati tradizionali di Carnino con i caratteristici tetti “racchiusi”. Una fitta rete di sentieri, di percorsi attrezzati e di rifugi in quota permette di compiere numerosi escursioni in giornata o in più giorni, attraverso il bosco delle Larzelle (Pino uncinato) ed il maestoso bosco delle Navette (Larice ed Abete bianco). Meritano una sosta le trattorie locali che propongono polenta saracena, patate di montagna e ottimi formaggi come la Sora, e il Raschera d’alpeggio.
-
     
masso erratico
masso erratico detto " CAPPELLO DI NAPOLEONE"
    
     

Masso erratico "Cappello di Napoleone" detto anche " masso del giuramento indiano " al Passo delle Mastrelle in direzione del Rifugio Speleologico Capanna Saracco

    
     
Capanna Scientifica Speleologica Saracco-Volante
Capanna Scientifica Speleologica Saracco-Volante
    
     
--
    
--
--
     
Cavità detta Garbo del Manco, lungo le omonime Rocce
Cavità Garbo del Manco
    
     
la Grotta delle Vene
ingresso Grotta delle Vene
    
     
-
---
    
     
Valle Tanaro - scoprinatura di Enzo Resta
itinerari da Carnino (1397m)
    
     
ingresso abisso di Piaggia Bella
ingresso abisso di Piaggia Bella
    
     
Rifugio Don Barbero
Rifugio Don Barbero
    
scoprinatura di Enzo Resta  -  www.scoprinatura.it
Enzo Resta   P. IVA:  03490070046  telef.  3385811520  
Tutti i diritti riservati